Le giornate Fai di Primavera 2021: le proposte di Mantova a Provincia

Articolo pubblicato il giorno: 7 Maggio 2021


Tornano il 15 e 16 maggio le Giornate FAI di Primavera, appuntamento che da 29 anni porta a scoprire le bellezze del nostro Paese, quest’anno in particolare, con un valore ancora più significativo in quanto vogliono rappresentare un segnale di ripartenza.

Molte sono le proposte che la Delegazione FAI di Mantova, il Gruppo FAI Giovani e il Gruppo FAI di Castiglione delle Stiviere e dell’Alto Mantovano hanno in serbo a Mantova e Castiglione delle Stiviere. In particolare, in città, la Delegazione FAI, insieme al Gruppo FAI Giovani, ha preparato due itinerari.

Il primo intitolato Plateolam cum uno puteo, dal vecchio nome medievale di un crocevia ubicato nello spazio oggi occupato da Piazza Canossa. Sarà l’occasione per raccontare la storia della piazza più scenografica della città e per entrare in alcuni luoghi che la rendono unica, come la Chiesa della Madonna del Terremoto, con la sua navata barocca, la cantoria e la sagrestia mai aperti al pubblico, e lo Scalone di Palazzo Barbetta, di proprietà privata. La visita si concluderà raccontando la storia dell’Antica Edicola dei Giornali, unico bene FAI a Mantova, salvata proprio grazie all’intervento del FAI (sabato 15 dalle 14.30 alle 19.00 e domenica 16 dalle 10.00 alle 19.30).

Il secondo vedrà protagonista il Teatro Sociale di Mantova e porterà alla scoperta della storia del principale teatro cittadino, che l’anno prossimo festeggia i suoi primi 200 anni di vita. Il FAI vuole così far sentire la propria vicinanza al mondo dello spettacolo, sia a livello locale con questa apertura, sia a livello nazionale. (sabato 15 dalle 14.30 alle 19.00 e domenica 16 dalle 10.00 alle 19.30. Per gli iscritti FAI le visita esclusive si terranno sabato 15 alle ore 10.00, 11.30, 13.00 e 18.45; domenica 16 alle ore 10.00, 13.00 e 18.45).

Tanti sono i luoghi da visitare anche in provincia: a Castiglione delle Stiviere, il Gruppo FAI di Castiglione delle Stiviere e dell’Alto Mantovano ha preparato tre itinerari.

Il primo alla scoperta del Palazzo del Principe e del Teatro Sociale, dimora cittadina della famiglia Gonzaga. Fu realizzato nel XV secolo su committenza di Rodolfo Gonzaga (1452-1495), figlio del marchese di Mantova Lodovico; venne successivamente detto “del Principe” in seguito all’acquisizione del titolo nel 1610 da parte di Francesco Gonzaga, fratello di San Luigi. Con la fine della dominazione gonzaghesca, nel 1773, l’edificio venne utilizzato come sede del Tribunale dal 1805 e come sede comunale dal 1923 al 1980. Il Palazzo del Principe fu il primo edificio che ospitò spettacoli teatrali ed il Teatro, eretto nel 1841, ne costituì l’ampliamento (sabato 15 dalle 14.30 alle 18.00 e domenica 16 dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00).

Il secondo è organizzato presso il Convento di Santa Maria, il cui complesso è stato edificato in un anfiteatro naturale, in stretta relazione con l’acqua. Nell’area conventuale esiste un’antichissima stanza ipogea circolare in cui scaturisce un chiaro gorgo di acque salutifere. All’interno si possono ritrovare le tracce di un lungo e intricato palinsesto di epoche, da quella etrusca a tracce di una villa romana, con frammenti di pavimenti a mosaico con tessere bianche e nere, fino a un brandello di chiesa cinquecentesca.  L’unica ala che sopravvive oggi, e che è ancora visibile, era riservata alla famiglia Gonzaga ed è caratterizzata da un elegante ed arioso loggiato a due ordini di colonne sovrapposte (sabato 15 dalle 14.30 alle 18.00 e domenica 16 dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00).

Il terzo prevede una passeggiata nell’area del Castello di Castiglione delle Stiviere, dalle mura al Famedio, su una delle alture che nei secoli passati dominava il territorio circostante. Già dall’XI secolo vi sono testimonianze dell’esistenza di una rocca difensiva a controllo di un’importante arteria commerciale che collegava Mantova a Brescia e apriva la strada verso il lago di Garda e Verona. Le prime notizie sul Castello lo datano agli inizi del XIV secolo; l’origine è probabilmente più antica e si fa risalire ad un preesistente castrum romano. Oggi dell’intero complesso si conservano le mura massicce con alcune torri ogivali, la torre civica, la chiesa Palatina intitolata a San Sebastiano. (sabato 15 dalle 14.30 alle 18.00 e domenica 16 dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00).

Inoltre, sempre il Gruppo di Castiglione delle Stiviere, organizza per domenica 16 maggio, alle ore 10.00, una Passeggiata alla scoperta delle erbe spontanee sulle colline moreniche, riservata agli iscritti FAI.

Nel pieno rispetto delle normative in vigore, la prenotazione è obbligatoria entro le ore 24 del giorno precedente per tutti i turni di visita compresi negli orari di apertura sopra indicati attraverso il sito www.giornatefai.it (quindi entro venerdì 14 per le visite di sabato 15 ed entro sabato 15 per le visite di domenica 16) . Verranno formati gruppi di massimo 10/15 persone in base ai luoghi e agli spazi disponibili, anche per rispettare le norme sul distanziamento; tutti i partecipanti dovranno essere muniti di mascherina protettiva e dovranno sottoscrivere, in sede di prenotazione, il protocollo Covid19 approvato dal FAI-Fondo Ambiente Italiano.

(Nella foto, inviata dalla Delegazione Fai Mantova, il Castello di Castiglione delle Stiviere)

 



SCARICA LA NOSTRA APP:





[aas_zone zone_id="11312"]

ARCHIVIO NOTIZIE

A San Benedetto Po la nona edizione di “Lambrusco a Palazzo”

Nel complesso monastico di San Benedetto Po, in provincia di Mantova, sabato 11 e domencia 12 maggio, l’evento ‘Lambrusco a Palazzo’. Due giornate di assaggi e degustazioni guidate tra archi e chiostri appena ristrutturati, per riscoprire il celebre vino rosso...

Gemelli: approfondiamo il tema con Elena Meli di Focus

Oggi a Passepartout, abbiamo approfondito il tema dei gemelli con Elena Meli di Focus.  La prima cosa da sapere è la differenza tra gemelli monozigoti e dizigoti dove i primi hanno lo stesso Dna, identico al 100%, in quanto derivano...

I singoli in gara al 74esimo Festival di Sanremo

Ecco le 30 canzone inedite presentate al Festival di Sanremo che potremo ascoltare dal 6 al 10 febbraio 2024.  Come per l’edizione 2023, in gara tra i Big, anche i giovani vincitori che si sono sfidati lo scorso 19 dicembre...

    Vedi altri...

A Mantova domenica 19 maggio “Cammina o corri con AIDO”

A Mantova domenica 19 maggio la seconda edizione di “Cammina o corri con AIDO”. Una camminata non competitiva organizzata dall’Associazione AIDO Provinciale Mantova per diffondere la cultura della Donazione di Organi, Tessuti e Cellule. Qui la locandina:   AIDO cammina...

Nel borgo di Grazie la terza edizione di “Grazie in festa. Scrittori nel borgo”

Nel borgo di Grazie di Curtatone, in provincia di Mantova, da venerdì 17 a domenica 19 maggio al via la terza edizione di “Grazie in festa. Scrittori nel borgo”. Tre giorni dedicati a libri, laboratori ed esperienze per bambini, ragazzi...

“Festa de la Saresa” a Ceresara(MN) dal 31 maggio al 2 giugno

Torna a Ceresara (MN) la tradizionale “Festa de la Saresa” (Festa della Ciliegia) organizzata dall’Associazione “Compagnia delle Torri” in collaborazione con il Comune di Ceresara, che si svolgerà dal 31 maggio al 2 giugno 2024. Tutte le sere dalle ore...

    Vedi altri...

A Verona un ciclo di incontri dedicato alle nuove frontiere della tutela online

Il 22 maggio presso la sede veronese dell’Università Mercatorum un ciclo di incontri di approfondimento e formazione dedicato alle nuove frontiere della tutela online. Un’occasione formativa per esplorare le minacce online, i comportamenti e le procedure di difesa. Da maggio...

A Verona “Sguardi oltre le mura”: il festival del cinema internazionale con proiezioni gratuite

A Verona dal 20 al 23 maggio, al Teatro Ristori e al Cinema Kappadue, è di scena il grande cinema con la rassegna ‘Sguardi oltre le mura’. Quattro giorni di proiezioni completamente gratuite e aperte a tutti, organizzate da Comune...

A Verona si festeggia la giornata mondiale della biodiversità

Anche quest’anno il Comune di Verona, attraverso il progetto NaturAzioni, è pronto ad accogliere tutta la cittadinanza, domenica 19 maggio, a partire dalle 10 al Lazzaretto di Verona, per festeggiare la giornata mondiale della biodiversità. Saranno organizzate passeggiate, laboratori e...

    Vedi altri...

Nel centro storico di Modena torna “Tavolini sotto le stelle”

Nel fine settimana, da venerdì 17 maggio, nel centro storico di Modena torna “Tavolini sotto le stelle”, l’iniziativa che consente fino a settembre ai pubblici esercizi di estendere, dalle 19 alle 23 le aree arredate con tavoli e sedute mobili...

“Copiloti Sopra Le Righe”: divertimento, adrenalina e inclusione a Rovereto sulla Secchia (Mo)

Rovereto sulla Secchia, in provincia di Modena si prepara per l’evento “Copiloti Sopra Le Righe”, organizzato dalla Scuderia A-Team in collaborazione con l’associazione “Sopra le righe – dentro l’autismo” e l’Unione Sportiva Portatori Handicap di Carpi. Due giornate dedicate al...

Dal 17 al 19 maggio a ModenaFiere, appuntamento con una nuova edizione di “Play – Festival del Gioco”

In partenza la nuova edizione del Play – Festival del Gioco (www.play-modena.it), che torna dal 17 al 19 maggio a ModenaFiere: circa 28mila metri quadrati di area coperta in cinque diversi padiglioni, più di 200 espositori, sessanta associazioni coinvolte, una...

    Vedi altri...

In radio “VITA” il nuovo singolo estratto da Autoritratto, l’ultimo album di Renato Zero

Da giovedì 16 maggio sarà in radio, “VITA” il terzo singolo estratto da Autoritratto, l’ultimo album di Renato Zero.   La traccia #12 di Autoritratto, che porta la firma di Lorenzo Vizzini, è un inno alla vita, che la celebra...

Aggiunte tre nuove date per il concerto di Claudio Baglioni all’Arena di Verona

L’effetto travolgente di “aTUTTOCUOREplus ultra” , capitolo conclusivo, in edizione speciale, dell’opera-show di Claudio Baglioni, la più visionaria ed emozionante nella storia della musica popolare italiana, continua a crescere. Dopo il trionfale successo dei 41 eventi – che hanno rubato...

Francesco Gabbani ha pubblicato il nuovo singolo inedito “Frutta malinconia”

Francesco Gabbani, cantautore, polistrumentista e artista multiplatino, ha pubblicato il nuovo singolo inedito dal titolo “Frutta malinconia”. Si tratta di una canzone in pieno stile “gabbaniano”: una specie di  album fotografico con dentro ritagli di estati diverse, dalla polaroid alle...

    Vedi altri...


I commenti sono chiusi.