Covid19: Negrar a capo di uno studio internazionale sulla idrossiclorochina

Articolo pubblicato il giorno: 11 Maggio 2020


L’idrossiclorochina può prevenire il Coronavirus? A stabilirlo sarà uno studio internazionale su 40mila operatori sanitari di tre continenti, che vede capofila per l’Italia l’IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona). Almeno ottocento i medici ed infermieri che saranno arruolati nel nostro Paese, dando vita al più grande studio italiano sul personale sanitario, la categoria maggiormente esposta al contagio da Sars-Cov2.

Dai risultati, previsti entro l’anno, ci si attende un contributo fondamentale nella risposta alla pandemia, soprattutto in assenza di un vaccino. Lo studio COP-COV (clorochina profilassi-coronavirus) è promosso dall’Università di Oxoford e coordinato dalla sua Unità di Ricerca in Malattie tropicali dell’Università di Mihidol di Bangkok (MORU). Con 40mila partecipanti distribuiti tra circa 100 ospedali in Asia, Africa ed Europa, vede in Italia accanto al centro coordinatore “Sacro Cuore Don Calabria”, l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze.

La clorochina è un farmaco ben conosciuto, essendo un vecchio antimalarico risalente agli anni ’30. Per quanto riguarda l’Europa, la sperimentazione impiegherà il suo derivato, l’idrossiclorochina, utilizzato, anche per le sue proprietà antinfiammatorie, contro le malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide e il lupus eritematoso”, spiega la dottoressa Dora Buonfrate, coordinatrice della ricerca e infettivologa del Dipartimento di Malattie Infettive e Tropicali di Negrar. “In Italia l’idrossiclorochina è già stata usata fuori indicazione in alcuni casi di COVID-19 sulla base di una attività antivirale dimostrata in vitro. Ma gli studi clinici sono ancora pochi e i risultati su pazienti, al momento, scarsi – prosegue Buonfrate – Da qui l’importanza di questa sperimentazione che grazie ai suoi grandi numeri potrà darci una risposta sull’efficacia di questo farmaco in chiave preventiva. Tanto più che i risultati dovrebbero arrivare entro l’anno quando con tutta probabilità non avremo ancora il vaccino”, conclude Buonfrate.

L’idrossiclorochina è un farmaco bene tollerato ed essendo lo scopo dello studio quello di determinarne l’efficacia preventiva e non terapeutica sarà impiegato nella sperimentazione a dosi relativamente basse. Il personale medico-infermieristico che accetta di partecipare riceverà idrossiclorochina o un placebo (compressa identica ma senza sostanza attiva) in base a una scelta generata da un computer (randomizzazione), in modo che né i ricercatori né i soggetti partecipanti sappiano in quale braccio di studio si trovi l’operatore. La modalità, detta a doppio cieco, viene attuata al fine evitare che giudizi personali possano influenzare i risultati. Alla fine dello studio si paragoneranno i tassi di infezione nei due gruppi e si valuterà se il farmaco ha apportato un vantaggio nella prevenzione dell’infezione.

Secondo Piero Olliaro, professore in malattie infettive correlate alla povertà all’Università di Oxford, fra i coordinatori di questo studio internazionale e membro del comitato tecnico scientifico dell’IRCCS di Negrar “il numero di contagi è in crescita in molti Paesi e anche in quelli che come l’Italia in cui si assiste a un’inversione della tendenza non possiamo escludere un ripresa o una seconda ondata, per cui trovare un rimedio semplice ed efficace di prevenzione, specialmente per il personale sanitario, rimane una priorità in tutto il mondo. Il farmaco allo studio è l’idrossiclorochina in Europa e Africa e la clorochina in Asia. Trattandosi di prevenire e non di curare una malattia in atto, possiamo usare dosi relativamente basse di farmaco, che sappiamo essere ben tollerate.

 

Coronavirus: segui qui gli aggiornamenti della nostra redazione 



SCARICA LA NOSTRA APP:






ARCHIVIO NOTIZIE

Radio Pico è pronta a raccontare Sanremo 2022

Torna l’appuntamento di Radio Pico con il Festival di Sanremo. Come ogni anno seguiremo la manifestazione con notizie, curiosità, collegamenti, ma soprattutto con le nostre interviste ai protagonisti. Il 72° Festival della Canzone Italiana si svolgerà dal 1 al 5...

Verdure surgelate sì o no?

Le verdure surgelate sono un’ottima alternativa a quelle fresche, come spiega nel consueto appuntamento del lunedì la biologa nutrizionista Dottoressa Elena Baraldi. Se conservate e consumate in tempi giusti, le verdure surgelate mantengono intatti i loro nutrienti. Attenzione sempre all’etichetta,...

A Gardaland arriva la prima attrazione al mondo a tema Jumanji

Jumanji The Adventure, la prima attrazione al mondo tematizzata Jumanji basata sulla popolare serie cinematografica di Sony Pictures, verrà inaugurata sabato 2 Aprile 2022 a Gardaland. Gli ospiti si faranno strada nella giungla affrontando pericolosi animali e ostacoli di ogni...

    Vedi altri...

A Mantova sono iniziate le terapie precoci anti-Covid

È iniziata questa settimana, all’ospedale di Mantova, la somministrazione delle nuove terapie precoci anti-Covid. Si tratta di anticorpi monoclonali attivi contro tutte le varianti del virus – compresa la Omicron – e di farmaci antivirali innovativi. Entrambe le terapie hanno mostrato...

Mantova e l’arte di vivere: due importanti esposizioni in programma a Palazzo Te

Mantova: l’Arte di Vivere è il titolo della nuova stagione espositiva 2022 di Fondazione Palazzo Te, che dal 26 marzo 2022 all’8 gennaio 2023 indaga lo “stile di vita” della corte dei Gonzaga nella Mantova rinascimentale. Coordinato dal direttore Stefano...

Gli eventi del Giorno della Memoria 2022 a Mantova e provincia

E’ stato presentato il programma degli eventi del Giorno della Memoria 2022 che si terranno in città e in provincia. Giovedì 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, è la giornata-simbolo per ricordare la Shoah, lo sterminio del popolo...

    Vedi altri...

L’Arena di Verona si tinge di rosa a 100 giorni dall’inzio del Giro d’Italia

Una bicicletta da corsa stilizzata, la scritta “Giro d’Italia” e l’Arena tutta di colore rosa: a 100 giorni dall’inizio della 150° edizione, Verona partecipa all’iniziativa “Italia in Rosa” insieme a tutte le altre città attraversate dalla corsa a tappe, che...

A Vicenza nasce il Museo Diffuso del Risorgimento

Il Comune di Vicenza aderisce al MuDRi, il Museo Diffuso del Risorgimento, progetto interregionale che mette in rete il patrimonio culturale dei luoghi protagonisti degli eventi risorgimentali, coinvolgendo i territori interessati in Veneto, Lombardia e Trentino. Con la creazione del...

In arrivo la Ciclovia del Garda

Sarà presto sottoscritto un accordo finalizzato alla progettazione definitiva ed esecutiva e realizzazione della Ciclovia del Garda, cioè il tratto fra Peschiera del Garda e Lazise. La Ciclovia del Garda consiste in un anello ciclo-pedonale attraverso Veneto, Trentino Alto Adige...

    Vedi altri...

È nato Vector, il software che riconosce il Covid-19

Un software in grado di riconoscere precocemente la polmonite interstiziale nei pazienti in isolamento domiciliare. Si chiama Vector, è nato alcuni anni fa dalla collaborazione fra la Reumatologia modenese e il Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria di UniMoRe. Lo...

Al Museo Civico di Modena continua la mostra “connessioni” fino al 31 gennaio

A Modena le mostre “Connessioni”, con i gioielli creati da Gigi Mariani per i 150 del Museo civico, e “Un progetto per Dante. Il monumento di Giacomo Masi e Giuseppe Graziosi” si potranno visitare fino a lunedì 31 gennaio. Il...

A Modena le ex Fonderie saranno destinate all’automotive

A Modena è arrivato un investimento da oltre 4 milioni di euro per lo stralcio 2A delle ex Fonderie, destinato ai servizi per l’ automotive. Questo rappresenta il primo tassello per la riqualificazione delle ex Fonderie di Modena nell’area destinata...

    Vedi altri...

Antonello Venditti e Francesco De Gregori insieme in “Ricordati di Me” e “Generale”

In attesa del concerto nel cuore della Capitale, che si terrà il 18 giugno 2022 allo Stadio Olinpico di Roma, Antonello Venditti e Francesco De Gregori hanno unito le loro voci reinterpretando due brani che hanno segnato le loro carriere...

Michael Bublé annuncia l’uscita del nuovo album, con il singolo “I’ll never not love you”

Michael Bublé, superstar vincitore di molteplici Grammy Award,  pubblicherà Higher, il suo undicesimo album in studio, il 25 marzo, anticipato dal singolo “I’ll Never Not Love you”, on air dal 28 gennaio anche su Radio Pico. Prodotto da Greg Wells e Bob...

Elton John e Stevie Wonder per la prima volta insieme nel singolo “Finish Line”

Dopo il grande successo di airplay ottenuto da “Cold Heart”, sarà on air anche su Radio Pico da venerdì 28 gennaio “Finish Line”, il nuovo emozionante singolo che vede per la prima volta duettare Elton John & Stevie Wonder. Una...

    Vedi altri...


I commenti sono chiusi.