17 novembre Giornata Mondiale della Prematurità

Articolo pubblicato il giorno: 17 Novembre 2022


Il 17 novembre, in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, l’Ospedale Carlo Poma di Mantova, la Fontana di Porta Pradella e il Municipio di Curtatone si illuminano di viola. 

L’Associazione “Il coraggio di vivere” che riunisce i genitori di bambini prematuri e/o con patologie neonatali, organizza una serie di eventi per sensibilizzare sull’argomento, tra cui “Qui ci sono le altalene”, un incontro narrante con l’autrice Monica Morini. L’evento è previsto per domenica 20 novembre alle ore 16.30 presso il Teatrino di Palazzo del Mago a Mantova, con la collaborazione musicale di Gaetano Nenna.

L’abbraccio di un genitore: una terapia potente. Sostenere il contatto pelle a pelle fin dal momento della nascita.” è il tema della Giornata Mondiale della Prematurità 2022, oggetto della campagna di sensibilizzazione della Fondazione Europea per la cura dei neonati pretermine (EFCNI) che rinforza e pone l’accento proprio su uno degli aspetti fondamentali della cura del neonato prematuro: il contatto con mamma e papà.

In occasione della giornata, la Società Italiana di Neonatologia (SIN) ribadisce, insieme a Vivere Onlus Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia, l’importanza di attenzionare l’opinione pubblica ed i decisori istituzionali su una problematica spesso sottovalutata, ma che coinvolge nel nostro Paese circa 30.000 bambini ogni anno: la prematurità.

I prematuri sono bambini che nascono prima della 37ª settimana di gestazione e l’immaturità dei vari organi (polmoni, cervello, intestino, cuore), è tanto più grave, quanto più il parto avviene in anticipo. Fragili, ma allo stesso tempo forti e tenaci, non sono ancora pronti ad adattarsi da soli alla vita fuori dal grembo materno. Richiedono assistenza e cure dedicate nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale, con personale medico ed infermieristico altamente specializzato, le più moderne attrezzature e la vicinanza dei loro genitori.

Per garantire la sopravvivenza ed una buona qualità di vita ai neonati prematuri, occorrono ospedali attrezzati, personale specializzato ed attento alle esigenze, non solo del neonato, ma di tutta la famiglia. I genitori devono poter stare con il loro bambino 24 ore su 24, per il loro benessere fisico e psicologico, per nutrire il legame familiare che sta nascendo e per alleviare, anche con il calore di un abbraccio, il peso di un evento inaspettato, come quello della prematurità”, afferma il Dott. Luigi Orfeo, Presidente della SIN.È necessario, inoltre, favorire il contatto pelle a pelle, anche allo scopo di facilitare l’avvio dell’allattamento materno e coinvolgere la famiglia in ogni fase del ricovero, fino alle dimissioni ed anche oltre. Ma per fare questo c’è bisogno di un sistema strutturato e di un lavoro in sinergia, tra personale sanitario, istituzioni e famiglie. Una vera e propria missione che noi neonatologi portiamo avanti da sempre e per la quale lavoriamo tutti i giorni, dentro e fuori i nostri reparti.

Tra i principali benefici della vicinanza dei genitori ci sono la riduzione della durata del ricovero ospedaliero e del tasso di complicanze mediche, il miglioramento della regolazione del sonno e della gestione del dolore e dello stress, sia del piccolo che dei genitori, il miglioramento dell’outcome relativo allo sviluppo del bambino e della qualità della vita nel corso dell’infanzia, l’aumento della Kangaroo Care e dell’allattamento al seno.

Per questo la SIN ha pensato ad un percorso di “coinvolgimento attivo dei genitori”, che consenta loro di acquisire competenze e conoscenze tecniche, comfort emotivo e fiducia nella cura del proprio bambino, durante il ricovero, fino al momento della dimissione.

La dimissione di un neonato dopo l’esperienza in Terapia Intensiva Neonatale è sempre un momento di grande felicità, ma anche di paura, dubbi ed incertezze per i genitori, che si ritrovano a gestire una situazione nuova, senza il sostegno ricevuto fino a quel momento in ospedale. L’equipe multidisciplinare, che si prende cura della triade neonato/genitori, con sensibilità e conoscenza, ha il compito di modulare, ricalibrare e individualizzare continuamente gli interventi assistenziali, con l’obiettivo di accompagnare, in un percorso abilitativo, la famiglia, fino al ritorno a casa. All’inizio, gli operatori sono maggiormente coinvolti nelle cure del neonato, mentre, verso la dimissione, i genitori sono in grado di agire in autonomia, supportati dall’equipe.

Una preparazione efficace della dimissione migliora gli esiti dei bambini nati molto pretermine nel passaggio dall’ospedale al domicilio, riduce la durata del ricovero, l’utilizzo ed i costi dell’assistenza sanitaria; porta, inoltre, a migliori competenze e sicurezza dei genitori, riduzione dello stress per tutta la famiglia, migliore cooperazione interdisciplinare e diminuzione del tasso di ri-ospedalizzazione.

Il percorso inizia al momento del ricovero e, quando possibile, già prima del parto e prosegue per tutta la durata della degenza, attraverso il progressivo accompagnamento verso l’autonomia del neonato e soprattutto dei genitori che devono assisterlo.

Rendere i genitori fiduciosi e preparati a portare a casa il loro bambino, attraverso il rinforzo di quanto appreso durante il ricovero, la condivisione di informazioni personalizzate ed esperienza pratica nel prendersi cura del loro bambino prima della dimissione è fondamentale.

Diventa necessario iniziare a introdurre dei programmi standardizzati che garantiscano la continuità delle cure dall’inizio del ricovero fino al domicilio, rendendo sicuro il passaggio dall’ospedale alla vita in casa. La SIN ha costituito un Gruppo di lavoro multidisciplinare sulla dimissione dalla TIN, che coinvolge il Gruppo di Studio della Care neonatale, quello del Follow-up e quello della Qualità delle cure, e altri diversi specialisti, nonché, naturalmente, i genitori e Vivere Onlus, in qualità di coordinamento delle Associazioni dei Genitori.

Frutto di questa collaborazione è il documento “Dimissione dalla TIN”, che ha visto anche il contributo dei Pediatri di Libera Scelta e che è rivolto alla cura di tutti i neonati ricoverati in Neonatologia e in TIN.

In tutto questo percorso, che vede al centro il neonato e i suoi genitori, collaborano e si potenziano a vicenda gli interventi di tutti gli operatori, in particolare il neonatologo, l’infermiere, la fisioterapista e la psicologa, ma anche la logopedista e le altre figure professionali che, negli ultimi anni, stanno trovando uno spazio di intervento sempre maggiore in TIN, proprio per poter offrire un sostegno specifico e fortemente motivato al raggiungimento degli specifici “appuntamenti” funzionali del neonato.

Il progetto ha l’obiettivo di creare una sempre maggiore integrazione tra ospedale e territorio ed i servizi di Follow-up e riconosce il ruolo fondamentale dei Pediatri di Libera scelta nel supporto della famiglia e nella condivisione del programma, prima della dimissione e del ritorno a casa.

La proposta operativa racchiude buone pratiche multi-professionali, al fine di non rendere frammentario il programma di preparazione del genitore alla dimissione, ma di poter ottenere un rafforzamento della rete interdisciplinare per tutti gli interventi assistenziali necessari.

(Foto da Canva)



SCARICA LA NOSTRA APP:






ARCHIVIO NOTIZIE

Crema di tuorli alla Reponi nel nuovo panino “Gualtiero”

Si chiama “Gualtiero” l’ultimo panino proposto da Daniele Reponi nel tradizionale appuntamento di Passepartout. Gli ingredienti: pane a fette, tipo pane toscano prosciutto cotto arrosto crema di tuorli alla Reponi cuore di lattuga croccante Il procedimento:   (Foto da Canva)

Colleghi: i segreti per creare l’ambiente di lavoro ideale

“Colleghi, croci e delizie”, questo il titolo dell’articolo a cui si ispira l’intervista della nostra Elena a Raffella Procenzano, redattrice di Focus. Quali sono i segreti per rendere il luogo di lavoro un ambiente piacevole? in che modo possiamo instaurare...

Clementoni e UNICEF di nuovo insieme per il “Regalo sospeso”

Torna anche quest’anno l’iniziativa UNICEF del “Regalo sospeso”, realizzata in collaborazione con Clementoni: 2.500 bambini ospiti in strutture ospedaliere e in case famiglia in Italia riceveranno “speciali cofanetti regalo” composti da un activity book, un puzzle, le carte memo, stickers...

    Vedi altri...

Super poteri: in Lombardia un’app aiuta i più piccoli a sconfiggere la paura dell’ago

Esami del sangue e visite mediche trasformati in un’avventura da supereroi! È la soluzione che LIR Lombardia e Brave Potions hanno trovato per aiutare i più piccoli a sconfiggere la paura dell’ago. Forte di un’esperienza maturata nell’ambito delle vaccinazioni e...

Il teatro sociale di Mantova compie 200 anni

Si avvicina il concerto che festeggerà i 200 anni del Teatro Sociale di Mantova. È stato realizzato anche il cartello per l’evento che si svolgerà il 26 dicembre, con un’estetica che riprende quelli del XIX secolo.   Il concerto si...

Bovimac: tecnologia e agricoltura alla Millenaria di Gonzaga

L’agricoltura torna a far parlare di sé a Gonzaga, tra emergenze, investimenti e prospettive. Da venerdì 25 a domenica 27 novembre alla Fiera Millenaria di Gonzaga si svolgerà “Bovimac”, manifestazione dedicata alla meccanizzazione agricola e alla zootecnia da latte. Molto...

    Vedi altri...

Un ricco calendario di eventi per il Natale di Legnago (Vr)

A Legnago, in provincia di Verona, è stato presentato il programma degli eventi natalizi 2022. Un ricco calendario pensato per soddisfare le esigenze delle famiglie con bambini, ma anche nell’ottica di proporre eventi di qualità, in grado di attrarre in...

A verona si corre per beneficenza con la “Marcia del Giocattolo”

Per la prima volta in presenza dopo il periodo pandemico, la Marcia del Giocattolo popolerà nuovamente le strade veronesi, anticipando leggermente la data, che per questo 2022 è fissata il 4 dicembre. Edizione numero 45 di questo ormai immancabile appuntamento...

Turismo: il lago di Garda punta tutto sulla qualità

Si è svolto ieri a Lazise, in provincia di Verona, un evento organizzato da Educazione Turismo, avente come protagonista il turismo a 360 gradi. Un progetto formativo nato per fornire le linee guida d’intervento, per favorire un turismo di qualità....

    Vedi altri...

“Strane storie vere… e false” il nuovo spettacolo di e con Massimo Polidoro

Venerdì 2 dicembre alle 20.30 Massimo Polidoro, Segretario nazionale del CICAP, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze, porta sul palcoscenico del Teatro Dehon di Bologna un nuovo spettacolo: un viaggio tra le storie incredibili, i fatti...

Regole semplici e Asse.Co per contrastare il lavoro illegale

La necessità di semplificazione nella gestione dei rapporti di lavoro è una priorità secondo i consulenti del lavoro di Modena che, a questo riguardo, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare le loro aspettative, in particolare per quanto riguarda il...

Belinelli e Dovizioso testimonial della lotta alla violenza di genere per la Regione Emilia Romagna

Senza rispetto non c’è gara. Nella vita, oltre che nel mondo dello sport. Viene proprio da due grandi campioni del basket e del motociclismo come Marco Belinelli e Andrea Dovizioso il messaggio contro la violenza sulle donne, cuore della campagna...

    Vedi altri...

Annunciate le nuove date del “Palco Centrale Tour” di Biagio Antonacci

A Padova si aggiunge in calendario un nuovo imperdibile appuntamento con un grande nome della musica italiana: arriva Biagio Antonacci, che farà tappa giovedì 4 maggio 2023 alla Kioene Arena. Questa data viene annunciata dal cantautore milanese dopo i primi...

La Tournée di Ornella Vanoni “Le Donne e la Musica” parte da Mantova

La Tournée di Ornella Vanoni “Le Donne e la Musica” parte da Mantova con una data zero in programma al Teatro Sociale mercoledì 30 novembre. La cantante torna con un imperdibile tour, di teatro in teatro, in cui si racconterà, tra...

Irama: in radio dal 25 novembre il nuovo singolo “A L I”

Dopo un anno di successi Irama pubblica una versione deluxe di “Il giorno in cui ho smesso di pensare” (Atlantic/Warner Music Italy), il suo fortunato album che dopo aver esordito al n.1 della classifica ufficiale FIMI/Gfk ha raggiunto la certificazione...

    Vedi altri...


I commenti sono chiusi.