MEMORIA FESTIVAL A MIRANDOLA DAL 9 AL 12 GIUGNO

Articolo pubblicato il giorno: 18 Maggio 2016


E’ ricchissimo e di grande valore il programma del Memoria Festival in programma dal 9 al 12 giugno a Mirandola, in provincia di Modena. Nella città del filosofo Giovanni Pico la memoria costituisce la base per la creatività del futuro. Saranno quattro giorni di incontri, spettacoli, mostre e laboratori con grandi ospiti, fra cultura, cinema, musica, e gastronomia.

Corrado Augias, Giuseppe Tornatore, Gianrico Carofiglio, Danilo Rea, Carlo Verdone, Pupi Avati, Roberto Vecchioni, Michela Murgia, Gianni Berengo Gardin… Sono solo alcuni degli ospiti del programma.

Media Partner Radio Pico.

Ci inviterà a riflettere sulle infinite sfaccettature della memoria, la prima edizione del Memoria Festival, il cui programma si snoderà dal 9 al 12 giungo in un caleidoscopio di stimoli fra incontri, conferenze, tavole rotonde, concerti, spettacoli, proiezioni, workshop, laboratori, mostre, giochi.

La rassegna animerà le piazze, i portici, i giardini e i palazzi di Mirandola, città che se da un lato può vantare una storia millenaria (è menzionata per la prima volta in un Placito del 1102), dall’altro si sta risollevando dal terribile terremoto che l’ha colpita nel 2012, causando diverse vittime e danneggiando edifici storici e industriali. Come la mente si espande per associazioni, passando da un ricordo all’altro, così il Memoria Festival si svilupperà attraverso una struttura a cerchi tematici, ciascuno dedicato a un aspetto, un’interpretazione, una suggestione scaturita dalla memoria.

Il festival della memoria vuole essere un evento multidisciplinare che declina il concetto di memoria con modalità differenti – ha detto Alessandra Mantovani, Assessore alla Cultura del Comune di Mirandolaspaziando dal cinema alla fotografia, alla letteratura alla storia, la scienza, la neuroscienza, la medicina. Il punto di partenza di ‘Mirandola città della memoria’ era la nostra identità storica, quella di città corte rinascimentale patria del filosofo della memoria straordinaria, ma anche del teorizzatore della pluralità delle tradizioni e della possibilità del loro dialogo concorde e quindi già questo dice che la nostra operazione vuole declinare il concetto memoria non in senso retrogrado o passatista, ma come possibilità di una costruzione e di uno slancio verso il futuro e anche di un’idea di tradizione che non è la tradizione del radicamento verticale, ma è la tradizione orizzontale della pluralità e della costruzione condivisa“.

L’esplorazione e la narrazione del ricco universo della memoria saranno affidate – tra gli altri – a scrittori come Gianrico Carofiglio, Melania Mazzucco (che racconterà la vita del filosofo e umanista Giovanni Pico, il mirandolese più famoso della storia), Michela Murgia e Francesco Piccolo, poeti come Valerio Magrelli, giornalisti  come Corrado Augias, Francesco Merlo, Benedetta Tobagi, ma anche agli storici Alberto Melloni, Paul Ginsborg e Marco Revelli, ai matematici Claudio Bartocci e  Piergiorgio Odifreddi, a chef e promotori delle tradizioni enogastronomiche come Carlo Petrini, cantautori e musicisti come Roberto Vecchioni, Uto Ughi, fotografi come Gianni Berengo Gardin e Ferdinando Scianna, e ancora personaggi televisivi come Michele Mirabella e altri impegnati nel sociale come Luigi Ciotti. Ai dialoghi e alle lectio, concentrati in particolare nelle ore diurne, seguiranno momenti di ntrattenimento, come i concerti del jazzista Danilo Rea (la sera di venerdì 10 giugno), dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta (sabato 11 giugno) e lo spettacolo La buona novella di David Riondino (domenica 12 giugno). Una mirata rassegna di proiezioni permetterà di recuperare dal forziere del Novecento indimenticabili capolavori del cinema muto, quali “Metropolis“di Fritz Lang e “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin, assieme a titoli più recenti come “Storia di ragazzi e ragazze” di Pupi Avati, “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore e “Viaggi di nozze” di Carlo Verdone (i tre registi saranno ospiti del Festival per un ciclo di appuntamenti dedicati a “Cinema e Memoria”). Uno spazio rilevante sarà inoltre riservato ai laboratori e ai giochi per ragazzi, a conferma dell’universalità del tema della memoria, che fin dall’infanzia svolge un ruolo centrale nella formazione dell’identità individuale. 

L’evento è promosso dal Consorzio per il Festival della Memoria e organizzato in collaborazione con Giulio Einaudi Editore.

 


Alessandra Mantovani, Assessore alla Cultura del Comune di Mirandola, presenta l’evento al microfono di Alice Sabatini

 


 

Ecco alcuni degli appuntamenti in programma.

09 giugno ore 18:30
Don Luigi Ciotti
La memoria aiuta a non dimenticare la lezione del passato, la profezia prova a immaginare un percorso che colleghi il presente al futuro. Due dimensioni solo all’apparenza inconciliabili, protagoniste dell’incontro con Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, l’associazione impegnata nella sensibilizzazione e nella lotta contro le mafie.

10 giugno ore 18:00
Uto Ughi dialoga con Sandro Cappelletto
Erede della grande tradizione violinistica italiana, celebrata anche con l’abituale utilizzo di due preziosi strumenti del Settecento (un Guarneri del Gesù e uno Stradivari), Uto Ughi non è solo tra i maggiori interpreti musicali del nostro tempo, ma anche tra i più attivi paladini della salvaguardia del patrimonio artistico italiano. Al Memoria Festival incontra il critico Sandro Cappelletto.

10 giugno ore 21,30
Giuseppe Tornatore dialoga con Gian Piero Brunetta
Giuseppe Tornatore è uno dei registi italiani contemporanei più conosciuti e premiati al mondo (vincitore di un Oscar, un Golden Globe e quattro David di Donatello). Gian Piero Brunetta è professore universitario, critico e autore di una fondamentale Storia del cinema italiano. Un appuntamento unico, tra cinema e memoria, prima della proiezione di Nuovo Cinema Paradiso.

10 giugno ore 22:00
Musica e improvvisazione. Danilo Rea in concerto
La memoria dei musicisti jazz è argomento di fascino e mistero: strumento in grado di setacciare un hard disk infinito, selezionare un brano e restituirlo in modo sempre diverso, attraverso l’improvvisazione. Aprendo nuove strade, tra ricordo ed esecuzione, standard e variazione. Di questa arte, che fonde tecnica e inventiva, il pianista Danilo Rea è interprete magistrale.

11 giugno ore 16:30
Corrado Augias
Un’inchiesta romanzata – condotta indagando i documenti, dando parola alle fonti e aggiungendo un pizzico di fantasia – che prova a scoprire, immaginare e rivelare ciò che ancora non sappiamo su uno dei fatti più importanti nella storia dell’umanità. Dall’arresto alla crocifissione, il giornalista e conduttore televisivo Corrado Augias racconta Le ultime 18 ore di Gesù.

11 giugno ore 18:30
Carlo Verdone dialoga con Gian Piero Brunetta
Ha fatto ridere (e, spesso, pensare) milioni di italiani. Trentacinque anni di carriera, venticinque film tra cui pietre miliari della moderna commedia all’italiana, comeBianco, rosso e Verdone, Maledetto il giorno che t’ho incontrato e Viaggi di nozze (proiettato dopo l’incontro). Una conversazione tra il regista e attore Carlo Verdone e lo storico del cinema Gian Piero Brunetta.

11 giugno ore 19:30
Roberto Vecchioni
Lo chiamavano “il professore”, perché anche dopo i primi successi continuava a insegnare latino e greco al liceo. Ha scritto canzoni che sono entrate nella storia della musica italiana e da poco è tornato in libreria con La vita che si ama. “È il mio libro più intimo e autobiografico”, confessa Roberto Vecchioni, ospite al Memoria Festival di un incontro poetico, romantico… unico.

11 giugno ore 15:30
Gianni Berengo Gardin dialoga con Gloria Bianchino
Dagli innamorati sulla panchina di Parigi alle grandi navi incombenti su Venezia, Gianni Berengo Gardin è uno dei fotografi che meglio ha saputo catturare la trasformazione della società europea, l’evoluzione del paesaggio, la dialettica tra uomo, ambiente e architettura. In conversazione con la storica dell’arte Gloria Bianchino, l’artista ripercorre un’avventura lunga oltre cinquant’anni.

12 giugno ore 10:30
Pier Giorgio Odifreddi
Il rapporto tra i numeri e la memoria è qualcosa che impariamo a coltivare fin da piccoli, alle prese con lo studio delle tabelline. Ma l’intera dimensione della matematica e della logica si intreccia spesso con la capacità di ricordare, attraverso tecniche sviluppate nel corso dei secoli. Come racconta in questo incontro il matematico, divulgatore e saggista Piergiorgio Odifreddi.

12 giugno ore 16:00
Michela Murgia
Un esordio folgorante nel 2006 con Il mondo deve sapere (il “romanzo tragicomico di una telefonista precaria” a cui si è ispirato Paolo Virzì per il film Tutta la vita davanti); quindi, il successo di Accabadora (Premio Campiello nel 2010); infine,il grande ritorno con Chirú (2015). Ospite del Memoria Festival, una voce forte e personale della letteratura italiana del XXI secolo.

12 giugno ore 18:30
Pupi Avati dialoga con Gian Piero Brunetta
Il cinema ha contribuito a creare la nostra memoria storica”, così – in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia – Pupi Avati sottolineò il ruolo della Settima Arte nella definizione della memoria e dell’identità di un paese e dei suoi cittadini. Un tema caro al regista bolognese, protagonista di un dialogo con lo storico del cinema Gian Piero Brunetta

12 giugno ore 21:30
Gianrico Carofiglio
Quanto è importante la memoria nell’ambito di un processo giudiziario? Come va considerato il ricordo dei testimoni e fino a che punto questo può essere indirizzato dagli interventi degli avvocati? Un tema narrativo, psicologico e civile affascinante, affrontato da un osservatore privilegiato: l’ex-magistrato, politico e autore di bestseller Gianrico Carofiglio.

12 giugno ore 22:00
Per coro, banda e due voci con David Riondino
Nel 1970 Fabrizio De André pubblicò qualcosa di assolutamente inedito per il mercato musicale italiano e mondiale: La buona novella, un concept album ispirato alla lettura dei vangeli apocrifi. Quella narrazione insieme rivoluzionaria e poetica, in mirabile equilibrio tra testimonianza e leggenda, rinasce in una nuova versione per banda, due voci e coro, ideata da David Riondino.
Banda Giovanile J. Lennon (Scuola di Musica C. e G. Andreoli) diretta da Mirco Besutti
GAMMA CHORUS diretto da Luca Buzzavi

Programma completo su www.memoriafestival.it

L’organizzazione del Memoria Festival si avvale della collaborazione di un comitato scientifico, presieduto dal direttore editoriale di Einaudi Ernesto Franco (letteratura) e composto da Lina Bolzoni (filosofia, arte della memoria), Gian Piero Brunetta (cinema), Sandro Cappelletto (musica, teatro e spettacolo), Francesco Dal Co (architettura, urbanistica), Alberto Melloni (storia, religione), Marino Niola (antropologia, tradizione enogastronomica), Alberto Oliverio (medicina, biologia) e Angelo Varni (storia).

 



SCARICA LA NOSTRA APP:





[aas_zone zone_id="11312"]

ARCHIVIO NOTIZIE

Il 14 e 15 luglio Grana Padano e Prosciutto di Parma protagonisti al “Texas Restaurant Show”

Negli Stati Uniti il cibo è l’occasione per creare eventi che promuovano i prodotti di eccellenza e i territori dove nascono. Tra questi appuntamenti spicca “The Texas Restaurant Show”, a San Antonio, nel cuore di una terra resa leggendaria anche...

Grana Padano Dop e Prosecco Doc insieme a “Taste of London 2024”: la manifestazione internazionale dedicata alle eccellenze agroalimentari

Grana Padano, il formaggio DOP più consumato al mondo e Prosecco DOC saranno presenti dal 12 al 16 giugno a Londra per festeggiare il ventesimo anniversario di Taste of London, un evento che oramai è diventato un punto di riferimento...

Le grandi voci della musica contro la violenza sulle donne

Grazie all’evento “UNA NESSUNA CENTOMILA” , tenutosi all’Arena di Verona il 4 e 5 maggio, e al risultato della raccolta del numero solidale 45580, attivato dagli operatori telefonici dal 3 all’11 maggio, sono stati destinati 900.000 euro a 21 centri...

    Vedi altri...

Si ampliano i confini del Parco regionale del Mincio

Il perimetro pubblico delle Valli del Mincio è destinato ad ampliarsi. Regione Lombardia e Parco regionale del Mincio hanno definito un accordo di collaborazione per ampliare e conservare le zone umide presenti nella riserva naturale mediante l’acquisto di aree agricole...

A Mantova arriva APAM Riticket, il nuovo biglietto elettronico che non si butta ma si ricarica

La nuova generazione di passeggeri cerca soluzioni di viaggio sempre più eco-sostenibili e digitalizzate e, offrire soluzioni efficienti ed interconnesse, è cruciale nello sviluppo dei servizi. Regione Lombardia ha definito i criteri per lo sviluppo di sistemi di bigliettazione innovativi...

Dal 16 luglio a Mantova nuova edizione di “Festa di Piazze”

Il 16 luglio si svolgerà il primo appuntamento della rassegna “Festa di Piazze” di Mantova. Quattro le piazze scelte: il 16 luglio piazza Filippini, il 30 luglio piazza San Leonardo, il 6 agosto piazza Seminario e il 20 agosto “piazza”...

    Vedi altri...

A Verona prende il via il corso di laurea di Osteopatia in collaborazione con EOM

Il Mur ha recentemente istituito il corso di Laurea triennale in Osteopatia e l’università di Verona, assieme a Firenze, è la prima in Italia ad attivare il nuovo percorso di studi. Un’opportunità formativa importante, che rilascia una qualificazione universitaria in...

Verona Piano Festival: colonne sonore protagoniste del prossimo concerto

Continua la dodicesima edizione del Verona Piano Festival, cartellone di concerti nei luoghi della cultura di Verona e provincia, promosso dall’Associazione Musicale Liszt 2011. Il cartellone prevede in tutto 14 appuntamenti: quattro mesi di spettacoli, fino al 6 ottobre, con...

Verona sul grande schermo con il nuovo film “L’invenzione di noi due”

Verona torna protagonista sul grande schermo con L’invenzione di noi due. A un anno dalla conclusione delle riprese, esce nelle sale italiane il film tratto dall’omonimo best seller (Einaudi Stile Libero) dell’autore veronese Matteo Bussola – coautore della sceneggiatura insieme...

    Vedi altri...

Modena in onda su Sky Tg24: un approfondimento dedicato ai viaggi e al turismo

Sabato 13 e domenica 14 luglio alle ore 18:12, Sky TG24 trasmetterà una nuova puntata di “Yes weekend”, l’approfondimento dedicato ai viaggi e al turismo, in questa occasione focalizzato sul territorio modenese. Sara Brusco e Gian Marco Tavani guideranno gli...

Da giugno a novembre “Modena Slow”: trekking, yoga e mindfulness in Appennino

Dopo l’esordio dello scorso anno, torna la rassegna “Modena Slow – Estate-Autunno 2024”, rivolta a chi ama la natura e il turismo lento. A partire dal 6 luglio, gli appassionati potranno scoprire i tesori dell’Appennino Modenese grazie a una serie...

“Racconti di Viaggio. Immagini per conoscere e sognare”: continuano gli appuntamenti di “Estate a Mirandola”

Continuano gli appuntamenti di “Estate a Mirandola” , di cui Radio Pico è Media Partner, che si si arricchisce di un evento imperdibile per tutti gli appassionati di fotografia e di viaggi: “Racconti di Viaggio. Immagini per conoscere e sognare”....

    Vedi altri...

Tra musica e teatro: nuova edizione del “Piazzola Live Festival” a Piazzola sul Brenta (PD)

Tra poche settimane l’Anfiteatro Camerini di Piazzola sul Brenta (PD) si animerà grazie agli show del Piazzola Live Festival: tra il 18 e il 27 luglio saranno protagonisti la grande musica e il grande teatro, con Irama, Naska, Finley e...

Francesco de Gregori: da Piacenza al via il tour “De Gregori dal vivo”

Da venerdì 12 luglio al via da Piacenza il tour “DE GREGORI DAL VIVO” con il quale Francesco De Gregori e la sua band percorreranno tutta la penisola raggiungendo oltre 30 città, tra cui Piacenza, Gardone Riviera (BS) e Villafranca...

Elio e le Storie Tese tornano in tour quest’estate

Dopo il successo del tour nei teatri, con oltre 40 date esaurite, questa estate ELIO E LE STORIE TESE portano di nuovo sui palchi italiani lo spettacolo “Mi resta un solo dente e cerco di riavvitarlo“. Elio e le Storie...

    Vedi altri...


I commenti sono chiusi.